Selezione di opere in collezione permanente presso i Musei Civici di Monza

Una piccola selezione delle opere premiate durante le passate edizioni della Biennale Giovani Monza è riproposta in una sezione permanente dedicata al piano terra dei Musei Civici di Monza che, quasi a voler suggerire nuove e attuali chiavi di lettura delle potenzialità del linguaggio dell’arte, si pone all’inizio e nello stesso tempo a chiusura del percorso di visita del Museo, facendo intravedere l’arte del XXI secolo dopo averne scorto un accenno di quella antica nel chiostro e nella prima sezione espositiva.

Per orari di visita ai Musei Civici
Casa degli Umiliati
Via Teodolinda 4
20900 Monza
Tel. 039 384837
http://www.museicivicimonza.it

I tutor dell’edizione 2019

Figure peculiari perché incarnano la sintesi di facoltà intellettuali difficili da accostare: dall’intuizione creativa all’insegnamento condotto con metodo, dal talento innato all’esercitazione quotidiana. Personalità competenti, sensibili, dotate dell’apertura necessaria per comprendere il valore del giovane artista e invitarlo a partecipare alla Nostra mostra.

I TUTOR 2019

Marta Allegri (1961), insegna Tecniche plastiche contemporanee all’Accademia di Belle Arti di Venezia
Paola Babini (1962), insegna Tecniche e tecnologie delle Arti Visive all’Accademia di Belle Arti di Ravenna
Simona Barbera (1971), insegna Installazioni multimediali, Tecniche extramediali all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova
Maria Claudia Farina (1965), insegna Tecniche del marmo e pietre dure all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino
Mauro Folci (1959), insegna Scultura e Tecniche delle Arti Performative all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano
Paolo Parisi (1965), insegna Grafica all’Accademia di Belle Arti di Firenze
Francesco Pedrini (1973), insegna Disegno all’Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara di Bergamo
Andrea Sala (1976), insegna Scultura alla Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) di Milano
Ivana Spinelli (1972), insegna Scultura all’Accademia Clementina di Belle Arti di Bologna
Italo Zuffi (1969), insegna Tecniche per la Scultura e Tecniche Performative all’Accademia di Belle Arti L’Aquila (ABAQ)

Biennale Giovani Monza 2019

IDENTITÀ
Con l’edizione 2019 si intende confermare l’indirizzo espositivo della precedente Biennale e allo stesso tempo potenziarlo con la partecipazione di un maggior numero di Accademie che da 5 passano a 10. Un incremento quantitativo che non si limita a un rapporto formale sancito dai rispettivi patrocini, ma punta a una collaborazione fattiva, che nella sostanza interessa l’attività del tutor in quanto docente e artista col coinvolgimento della propria attività didattica e creativa. Una scelta di indirizzo ben definito dal sottotitolo, una novità importante rispetto alle precedenti edizioni, che va a identificare la Nostra Biennale, favorendone la lettura e la riconoscibilità nel panorama dell’arte contemporanea sino a farla divenire il punto di riferimento per quelle Accademie che intendono distinguersi sia a livello Nazionale che Internazionale. È infatti un ruolo significativo quello che è andato assumendo la Nostra Biennale, sempre più interessata a colmare il vuoto tra le aule d’insegnamento e una sede espositiva di prestigio; tra la formazione e il debutto in una mostra; a cogliere per primi il talento emergente e offrigli l’opportunità di confrontarsi con la realtà dell’arte, col mondo ufficiale della cultura.

SFIDA
Operare in questo ambito significa agire nella linea d’ombra che separa l’allievo immaturo alle prese con i rudimenti tecnici della formazione dall’artista affermato. Il bacino dell’Accademia è il luogo deputato alla formazione della creatività, è dove poter cercare le giovani leve della creatività emergente. Infatti, è tra le priorità della Biennale quella di intercettare le energie non ancora consacrate dalle gallerie di settore e dal mercato. Una sfida difficile che ci pone in prima linea, in una posizione d’avanguardia per cogliere da vicino il fiorire dell’arte presente.

LE ACCADEMIE
1 – Accademia di Belle Arti Giacomo Carrara di Bergamo (ente privato legalmente riconosciuto)
2 – Accademia Clementina di Bologna (ente statale)
3 – Accademia di Belle Arti di Firenze (ente statale)
4 – Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova (ente privato legalmente riconosciuto)
5 – Accademia di Belle Arti L’Aquila (ABAQ) – (ente statale)
6 – Accademia di Belle Arti di Brera di Milano (ente statale)
7 – Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) di Milano (ente privato legalmente riconosciuto)
8 – Accademia di Belle Arti di Ravenna (ente privato legalmente riconosciuto)
9 – Accademia Albertina di Belle Arti di Torino (ente statale)
10 – Accademia di Belle Arti di Venezia (ente statale)