Biennale Giovani Monza 2017

Novità per la settima edizione della Biennale Giovani Monza con l’elezione di cinque Accademie di Belle Arti e relativi tutor responsabili per la scelta degli artisti partecipanti. Per l’edizione 2017 sono infatti queste prestigiose istituzioni, sedi designate della cultura ufficiale e luoghi ideali per formare la giovane creatività, a invitare i trenta artisti under 35, che dal 13 maggio al 16 luglio presentano le proprie opere presso il Serrone della Reggia di Monza.

Cinque docenti-artisti, veri e propri tutor, con una consolidata esperienza didattica, hanno selezionato sei artisti a testa fra studenti ancora in corso e altri già diplomati. Una virata dunque rispetto alla formula adottata fino ad oggi, che vedeva cinque critici indipendenti chiamati a invitare gli artisti. È infatti nell’interesse delle Accademie stabilire un primo ponte di collegamento tra le aule d’insegnamento e una sede espositiva di prestigio, qual è quella della Biennale di Monza. Un primo confronto con la realtà dell’arte, un primo debutto nel mondo ufficiale delle mostre. D’altro canto è tra le priorità della Biennale quella di intercettare le giovani leve della creatività emergente, non ancora consacrata dalle gallerie di settore e dal mercato. Direttore della Biennale Giovani Monza è Daniele Astrologo Abadal, confermato anche per questa edizione.

I tutor

Marcello Maloberti
docente di Arti visive alla Nuova Accademia di Belle Arti (N.A.B.A.) di Milano

Bruno Muzzolini
docente di video arte all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano

Stefano W. Pasquini
docente di tecniche grafiche speciali presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

Davide Rivalta
docente di scultura presso l’Accademia Clementina di Belle Arti di Bologna

Cesare Viel
docente di tecniche performative per le ati visive presso l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova